22112016

Top 10 Tracks

Davide Squillace

AttackMagazine ha realizzato questa breve intervista a Davide Squillace, in cui l’artista napoletano si racconta attraverso una selezione di tracce che ne hanno segnato la carriera artistica, nonchè la vita privata.

Qual è il primo disco che hai comprato?

Per uno come Jovanotti, che in realtà non sa minimamente cantare, è incredibile come abbia segnato una generazione. Inoltre, sono un grandissimo fan di Saturnino, polistrumentista eccezionale e produttore del disco stesso.

Il tuo disco preferito?

Un evergreen. Ero a Londra quando uscì questo disco, e ancora oggi è fonte di ispirazione per migliaia di musicisti.

La traccia in grado di riempire ogni dance floor?

Una traccia davvero potente, in grado di creare atmosfere diverse durante tutti i suoi sette minuti.

L'ultima traccia che suoneresti ad una serata?

La traccia perfetta: quella che fa abbracciare la gente e che gli fa urlare "ultimo" ad ogni evento.

Il miglior disco per rilassarsi?

Ah, questa è una domanda veramente tosta. Non lo so, sono indeciso tra "Fast Car" di Tracy Chapman e "Simply Beautiful" di Arto Lindsay. Direi quest'ultima, forse perchè la voce di Lindsay è veramente ipnotica. Anche se, devo mettere, le melodie di Tracy Chapman mi hanno sempre affascinato.

La canzone che tutti amano, ma che tu odi?

Dai, dove è finita la diplomazia?! Ok, Eros Ramazzotti. E ti dirò di più: quando canta in spagnolo è anche peggio.

La traccia migliore per una festa in famiglia?

Pino è stata una delle voci più importanti della canzone napoletana, della quale sono fierissimo. Attraverso le sue canzoni, Pino Daniele ha cercato d raccontare la nostra realtà, attraverso lo humor ma allo stesso tempo mostrandone anche il lato oscuro.

La traccia della quale vai più fiero?

Come non citare la mia collaborazione con Guti?

La traccia del futuro?

Questa è pura avanguardia. Amo la totale assenza di struttura che questa traccia possiede, il suo essere un cambiamento continuo, una montagna russa di suoni e melodio che si scontrano tra loro.

text by rebel rebel