9

Reviews

Shifted – Appropriation Stories

Lo scorso ottobre è uscito il terzo LP di Guy Brewer, sotto lo pseudonimo di Shifted. Rilasciato per l’etichetta Hospitality Productions di Vatican Shadow, l’album è una sintesi della carriera dell’artista inglese, che in questa raccolta ripercorre le radici del proprio passato fino alle sonorità che ne caratterizzano il sound contemporaneo. Guy Brewer si avvicina infatti alla musica techno solamente negli ultimi anni, essendo stato in passato membro fondatore e colonna portante del duo Commix, più dedito a beat cari alla drum & bass che alla techno.

Appropriation Stories rappresenta la quintessenza della Techno, nelle sue vesti più nude e crude. L’album è un viaggio attraverso suoni che comunicano tutt’altro che empatia all’ascoltatore, dense di una melancolica desolazione che ci porta verso uno stadio di nichilismo totale. Lungi dall’essere pura tautologia, Shifted ripercorre le radici del proprio passato, ricalcando in alcune delle tracce di questa raccolta i passi percorsi durante l’esperienza del duo Commix. Incursioni legate alla drum ‘n bass sono facilmente riconoscibili in quest’album, che come detto tocca l’apice della sua potenza comunicativa in tracce come Watchers e Resin & Lacquer, ovvero pura techno.  Eppure, l’armonia non viene meno nel viaggio che Guy Brewer racconta al proprio pubblico: in Respect of Tactics l’artista inglese trova il bilanciamento perfetto per rendere l’album melodico nel suo insieme, non nuda techno al servizio di altoparlanti da 2000 watts.

L’idea totale” afferma Shifted, ” era quella di avere un sound che probabilmente avrei usato parecchio durante le mie composizioni drum ‘n bass, seppur nascosto nell’intero album. Certamente il mio non è un tentativo di mischiare due generi così diversi tra loro”.

 

 

Tracklist:

01. This Passage
02. Vacive
03. Flatlands
04. Life Backwards
05. Resin & Lacquer
06. Watchers
07. For Closure
08. In Respect Of Tactics
09. Spires
10. The Faintest Trace, The Quietest Whisper

 

 

 

text by rebel rebel