06092016

About

Magit Cacoon

La carriera di Magit Cacoon inizia nella natia Tel Aviv, quando ancora adolescente comincia a familiarizzare con la musica elettronica. Tuttavia, l’eponimo Magit Cacoon nasce insieme alla carriera dell’artista israeliana, quando decide di trasferirsi a Berlino.

Nel 2008 diventa resident della Sweet Lodge Radio, radio berlinese che convoglia al suo interno produttori e artisti di musica elettronica da tutto il mondo. Sarà proprio questa esperienza,  così formativa per l’artista asiatica, a permetterle di lanciare la sua etichetta nel 2011: la Girl Scout. La stessa è un’officina in divenire, luogo di sperimentazione artistica alla quale hanno prestato i loro servizi artisti come &Me,  Kasper Bjorke,  Nico Purman, Oliver Deutschmann e Tigerskin, per non citare quel nugolo di artisti ancora sconosciuti al gotha della musica elettronica mondiale. Nello stesso anno pubblica per Girl Scout il singolo “Voyage 34“, prima uscita ufficiale dell’artista israeliana.

Nel 2012 si unisce alla famiglia della Upon.You, con la quale rilascia “A place to Dream About“, traccia che segna ufficialmente il debutto di Magit Cacoon nell’elite del panorama underground europeo. La suddetta produzione apre le apre infatti le porte di alcuni tra i più blasonati club europei, dal Panorama Bar fino al Mouline ouge Paris, passando per l’Ushuaia ed il DC10 di Ibiza.

La carriera è in forte ascesa, ed artisti del calibro di Ian Pooley si offrono per remixarne le tracce: a testimonianza di ciò nel 2013 esce l’EP “More Than Time“, che giova di un remix dello stesso artista tedesco.

Magit Cacoon è un’artista che si spinge oltre i paradigmi contemporanei della musica elettronica, statici come sono in definizioni letterali che oggigiorno non hanno motivo di esistere. Il suo stile coinvoglia e egregiamente aggrega Techno, House, Elettronica nonchè tutti i derivati della musica in 4/4 che l’artista ha imparato a padroneggiare nella sua seppur breve carriera. Tuttavia, lo strumento che più la rappresenta non sono nè i piatti, nè le strumentazioni che utilizza: il suo più intimo e naturale strumento è il canto, che spesso la accompagna durante i suoi Dj Set.

text by rebel rebel